MAIMERI - MESTICHERIA BOLOGNESE

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

MAIMERI

BELLE ARTI > COLORI per PITTURA > Colori ad Olio

Nuovo MAIMERI PURO

 
  • OLIO ARTISTI EXTRAFINE

TUBI 20ML, 60ML, BIANCHI 150ML

Tradizione e innovazione.

Le caratteristiche degli ingredienti utilizzati nella gamma Artisti e la loro particolare lavorazione si fondono con grande equilibrio in un prodotto che unisce in sé il meglio di tradizione e innovazione.
Gli impasti presentano una siccatività media, tipica della tecnica a olio, per consentire il miglior uso di sfumature e riprese del colore in fase di lavorazione.

La gamma cromatica è molto ampia, composta da 106 colori; tra questi figurano ancora alcuni pigmenti storici, autentici, come il Bianco d’Argento e quello di Zinco, l’Aureolina e la vera Terra di Siena, il Blu di Prussia, il Violetto di Manganese, il Bitume.

La scelta di mantenere in produzione pigmenti pregiati oggi praticamente introvabili, pigmenti mitici, fa sì che nell’utilizzo si debbano osservare le più antiche elementari regole di mescolanza.
I pigmenti meno resistenti alla luce, e soprattutto quelli più nocivi alla salute, sono stati recentemente sostituiti con pigmenti di sintesi che garantiscono analoga purezza di tinta, ma maggiore stabilità e sicurezza. I pochi considerati in qualche misura nocivi, da utilizzare con le dovute precauzioni, sono sempre contrassegnati dal simbolo di nocività.

 

CLICCA SULLA CARTELLA PER APRIRLA

 
 
  • OLIO CLASSICO FINE

TUBI 60ML, BIANCHI 200ML


Le caratteristiche degli ingredienti utilizzati nella gamma Artisti e la loro particolare lavorazione si fondono con grande equilibrio in un prodotto che unisce in sé il meglio di tradizione e innovazione.
Gli impasti presentano una siccatività media, tipica della tecnica a olio, per consentire il miglior uso di sfumature e riprese del colore in fase di lavorazione.

La gamma cromatica è molto ampia, composta da 106 colori; tra questi figurano ancora alcuni pigmenti storici, autentici, come il Bianco d’Argento e quello di Zinco, l’Aureolina e la vera Terra di Siena, il Blu di Prussia, il Violetto di Manganese, il Bitume.

La scelta di mantenere in produzione pigmenti pregiati oggi praticamente introvabili, pigmenti mitici, fa sì che nell’utilizzo si debbano osservare le più antiche elementari regole di mescolanza.
I pigmenti meno resistenti alla luce, e soprattutto quelli più nocivi alla salute, sono stati recentemente sostituiti con pigmenti di sintesi che garantiscono analoga purezza di tinta, ma maggiore stabilità e sicurezza. I pochi considerati in qualche misura nocivi, da utilizzare con le dovute precauzioni, sono sempre contrassegnati dal simbolo di nocività.

 

CLICCA SULLA CARTELLA PER APRIRLA

 
 

             TERRE GREZZE
D'ITALIA

TERRA NATURALE

LAVORAZIONE ARTIGIANALE

L'ARMONIA E IL CALORE
DEI TONI DELLA TERRA ITALIANA

CLICCA PER APRIRE IL DEPLIANT

CLICCA
PER A APRIRE LA CARTELLA COLORI


L
e terre grezze d'Italia  nascono da pigmenti di origine antica, da sempre  utilizzate per fare quei colori che fino a pochi anni fa, caratterizzavano le scuole pittoriche diffusein tutta Italia. il colore delle case di Roma, dei palazzi di Venezia, dei tessuti urbani dell'Emilia o della Toscana.

Perfettamente miscibili con ogni altro genere e linea di colori a olio e con tempere al rosso d'uovo, anche utilizzabili con tutti i medium   per olio, i colori della serie Terre Grezze D'Italia presentano speciali particolarità che è bene conoscere per un loro perfetto impiego.

La formulazione degli impasti avvicina questi colori a  quelli della pittura antica ad olio, tradizionalmente eseguita con le terre.
Le Terre Grezze D'Italai sono prodotte con una granulometria più consistente rispetto ad altri colori ad olio di formulazione attuale e , quindi, danno luogo a strati pittorici leggermente opachi e di maggiore asperità. Eventuali differenze di lucentezza tra impasti di un genere e l'altro, poste su una stessa opera, posooono essere ovviate con verniciature ottenute con vernici da ritocco o anche vernici finali.

L
a coprenza degli impasti, anche diluiti, è garantitadalla massima  concentrazione di pigmento sostenibile nella formulazione.
Il bianco di Carrara è un bianco da taglio, di scarsa coprenza, destinato a ridurre l'intensità tonale delle singole terre senza interferire sul risalto cromatico finale alterandone il carattere, come invece farebbero altri bianchi.

Lievi discontinuità del tono sono una garanziadi autenticità e naturalità dello stesso, peraltro privo di additivi coloranti di sintesi organica.



Torna ai contenuti | Torna al menu